Dal Pilates alla Bicicletta. Questa settimana approfondiamo altri sport consigliati alle mamme in attesa. E’ sempre la dottoressa Paola Lazzari la nostra guida in questo percorso dedicato al benessere delle mamme in gravidanza!

 

Pilates

Il pilates, come lo yoga, è consigliato alle donne in gravidanza per via dei suoi esercizi basati sull’allungamento e la respirazione. Anche in questo caso però l’insegnante deve segnalare cosa la gestante può o meno fare per non incorrere in eventuali problemi come giramenti di testa o pressioni eccessive sulla zona addominale. Esistono anche corsi specifici di pilates in gravidanza, da preferire quando possibile perché studiati per le esigenze specifiche delle donne in dolce attesa.

 

Ginnastica

La ginnastica perfetta per la gravidanza è quella dolce, ovvero quella in cui si evitano esercizi troppo pesanti che potrebbero andare ad affaticare troppo un fisico già impegnato in un compito tanto delicato. Ottimo anche lo stretching per allungare la colonna vertebrale, i muscoli delle gambe e delle braccia favorendo la circolazione,e prevenendo crampi e mal di schiena.

 

Esercizi con la fitball

Dall’unione di ginnastica e pilates nascono degli esercizi da fare con il pallone gonfiabile (quello che si usa appunto durante alcune lezioni di pilates e che è presente in quasi tutte le sale parto degli ospedali). Consigliatissimi dalle ostetriche in quanto si lavora sulla zona del pavimento pelvico, si aiuta la zona del bacino a diventare più elastica e in questo modo ci si prepara efficacemente ad affrontare travaglio e parto. Generalmente gli esercizi vengono spiegati ai corsi preparto ma se non li frequentate potete trovare su internet diverse posizioni che potete facilmente riproporre a casa una ventina di minuti ogni giorno.

 

Bicicletta o Cyclette

Andare in bicicletta non è sconsigliato in gravidanza, purché si vada in zone pianeggianti e tranquille, non in mezzo al traffico ovviamente. Certo con l’aumentare del volume dell’utero potrebbe non essere più tanto piacevole e confortevole montare in sella ad una bicicletta, ma per i primi mesi è un’attività che può essere praticata tranquillamente ed è ottima per aiutare la circolazione delle gambe. L’alternativa, se volete evitare rischi di cadute, è quella di fare un po’ di cyclette a casa ascoltando magari della buona musica.

 

Questi che vi ho descritto sono solo alcuni esempi di attività fisiche da svolgere durante il periodo della gravidanza. Come regola generale direi che sono da evitare invece tutti gli sport che hanno un alto rischio di caduta o che implicano contatti corpo a corpo che potrebbero comportare traumi all’addome molto pericolosi. Sono sconsigliate anche le attività che prevedono corse o salti perché possono aumentare la contrattilità uterina, quindi niente jogging durante i 9 mesi!!!

 

Detto questo ,ricordate che

la gravidanza non è una malattia

quindi non bisogna comportarsi da malate…restare in forma vi aiuterà sia durante i 9 mesi che dopo il parto.

Dott.ssa Paola Lazzari

Specialista in Ostetricia e Ginecologia

 

paolalazzari@hotmail.it