La stagione estiva è ormai alle porte. Quest’anno, visto il pancione, niente “prova costume” ma nulla impedisce alle future mamme di godere di tutti i benefici che il mare è in grado di offrire, sempre con le dovute accortezze. La Dottoressa Paola Lazzari torna con i suoi preziosi consigli per tutte voi!

 

Il mare è un vero toccasana per l’organismo, soprattutto durante i nove mesi di dolce attesa. Cerchiamo allora di scoprire tutti gli elementi così preziosi che il mare ci regala ogni giorno:

l’acqua salata , la sabbia, lo iodio e il sole.

L’acqua salata permette alla futura mamma di concedersi nuotate tonificanti, drenanti e rassodanti, ma anche di lasciarsi cullare dalle onde in riva al mare.

Ottime anche le passeggiate sul bagnasciuga con le gambe immerse fino alla caviglia o al ginocchio, nella fresca acqua marina, che esercita un benefico massaggio vascolare molto utile per la circolazione e in grado di ridurre ritenzione idrica ed edema (molto comuni soprattutto al termine dei nove mesi).

Il mare è inoltre fonte di Iodio,

indispensabile per un sano sviluppo neurologico e cognitivo del nascituro, sia attraverso la quota che viene respirata, sia attraverso il pesce che ne è ricco.

E poi c’è il sole che, oltre a regalarci una piacevole tintarella, permette al nostro organismo di produrre l’80% circa della vitamina D di cui necessitiamo, il cui compito principale è quello di aiutare il calcio a fissarsi adeguatamente nelle ossa, garantendone una corretta mineralizzazione.

Naturalmente, per godere del mare in tutta sicurezza, le precauzioni sono d’obbligo: per evitare ogni rischio, meglio concedersi mare e spiaggia nelle ore meno calde della giornata, ovvero le prime ore del mattino o quelle del tardo pomeriggio.

L’abbigliamento da mare della gestante dovrebbe essere comodo, fatto di tessuti freschi, traspiranti e naturali, come lino e cotone.

Il rischio di disidratazione, sotto il sole cocente accarezzato dalla brezza marina, è sempre alto, quindi ricordatevi di bere molto (almeno due litri di acqua al giorno) e di mangiare frutta fresca ( sbucciata e ben lavata).

 

Attenzione anche all’ ipotensione, ovvero cali della pressione arteriosa che potrebbero provocare giramenti di testa o nella peggiore delle ipotesi perdita di coscienza.


La settimana prossima torneremo con un decalogo utilissimo da seguire per godere delle vacanze al mare senza incorrere in fastidiosi problemi!

(credit photo stocksnap.io)

Dott.ssa Paola Lazzari

Specialista in Ostetricia e Ginecologia

paolalazzari@hotmail.it